Si è verificato un errore nel gadget

sabato 16 luglio 2011

ogni promessa è debito: come piegare la pasta brick

Evviva oggi è sabato! Ancora due soli we e poi finalmente si parte.
Non ci posso fare a meno, la mia testa fa scattare in automatico il conto alla rovescia.
Vedere cose nuove è la cosa che più mi emoziona.
Eppure i cambiamenti mi spaventano e mi mettono ansie, ma non potrei mai vivere una vita che si ripete ogni giorno uguale all'altro.
Amo vivere una routine creativa: una solida base rassicurante con qualche sprizzo di cambiamento.
Quindi tutto quanto è diverso da me è fonte di ispirazione.
In cucina questo si traduce in un interesse verso qualsiasi cucina.

Un paio di giorni fa postando gli involtini di pasta brik ho rimandato a un successivo post il vade mecum su come si piegano. Non mi piace far aspettare e tantomeno fare promesse a vuoto.

Metodo 1:


Metodo 2:
Metodo 3:

5 commenti:

  1. Anche io non vedo l'ora di staccare e cambiare aria...per me ci vorrà ancora un pò di tempo.
    Grazie per la precisa spiegazione:)buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. Ehi buongiorno e buon sabato anche a te!!!!!
    Per le mie ferie manca ancora tantissimo....non vedo l'ora di partire...anche se non sappiamo ancora dove!!!! Grazie per questo post...interessantissimo!!!!

    RispondiElimina
  3. Condivido il pensiero della routine creativa ma rassicurante ma anche io ho bisogno di stimoli per sentirmi viva. Purtroppo niente vacanze il mio contratto di lavoro per sostituzione maternità scade a fine settembre ...forse ci saranno solo un paio di giorni a Roma...
    Grazie per aver postato queste spiegazioni.
    Ciao!!

    RispondiElimina
  4. Per fortuna le mie ferie cominceranno il prossimo lunedì. In casa c'è già aria di vacanza con le valigie sparse qua e la.
    Grazie per le immagini sulle pieghe, sono veramente utili.

    RispondiElimina