Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 15 luglio 2011

agnello saporito alle acciughe

Lui ogni mattina vorrebbe andare in palestra, così si prepara le cose, le appoggia sul tavolo e si mette tranquillo. La sera prima mi chiede: "Secondo te domani mattina vado?". Risposta: "No amore, secondo me no". E lui: "Ok. Punto la sveglia!". Passa la notte, che con questo caldo è un po' insonne. Lui russa. Io gli tiro piccoli calcetti per farlo girare. In un baleno arrivano le sei e la sveglia suona. Lui spegne la sveglia e si rimette a dormire. Io sono sveglia. Gli occhi gonfi di caldo e di sonno. Provo a rigirarmi un po' ma ormai la giornata è giorno. Quando c'è luce per me è giorno. Ed eccomi qui a scrivere e a pensare che devo risistemare le sue cose della palestra.
Ci starebbe bene la ricetta dello stracotto per simboleggiare la mia pazienza, e invece no. Oggi agnello.


agnello (tagliato in pezzi piccoli... possibilmente costolette)
6 acciughe sott’olio
1 spicchio d’aglio
peperoncino
1 rametto di rosmarino
1/2 bicchiere di vino bianco secco
farina (q.b. per infarinare l’agnello)
olio extravergine d’oliva
olive
sale

Tagliare l’aglio a fettine e metterlo in una padella antiaderente con dell’olio, un po’ di peperoncino e il rametto di rosmarino. Scaldare l’olio e aggiungervi l’agnello precedentemente passato nella farina. Far cuocere a fiamma viva su entrambi i lati per un paio di minuti. Bagnare con metà del vino bianco e aggiungere le acciughe stemperandoli con un cucchiaio di legno. Girare l’agnello e aggiungere il restante vino e portate a cottura. Servire subito decorando con qualche oliva.
Io l'ho mangiato con dei finocchi crudi in pinzimonio.

12 commenti:

  1. ihihihi maledetta sveglia!! complimenti per questa ricettina fantastica!! buon fine settimana ! :-*

    RispondiElimina
  2. Sembra quasi la succursale di casa mia, togli la palestra e metti lavo l'auto, oppure qualsiasi altra faccenduola fattibile dall'universo maschile e ci siamo. Copione identico, soprattutto il rigirarsi, dare calcetti e vagare per casa alle prime luci del giorno stile zombie. Bellissimo l'agnello fatto così, il vino bianco credo mitighi un bel pò il sapore della carne così è apprezzabile da tutti. buona giornata e tanti baci

    RispondiElimina
  3. Non vorrei ripetermi, ma a parte la palestra tutto il resto della nottata scorre nello stesso modo in casa mia! Tra calcetti e piccole pacche! :-) hahahaha.....ciao!

    RispondiElimina
  4. ehhe è vero, lo stracotto sarebbe perfetto! Ma la ricetta di oggi è altrettanto appetitosaa ;)

    RispondiElimina
  5. per la nottata è come da me per fortuna in questo momento siamo in due case diverse almeno di dorme.ottima ricetta!

    RispondiElimina
  6. Non mi piace la carne ovina in generale, non mangio capre e pecore, però per chi piace dev'essere una chicca!

    RispondiElimina
  7. Un piattino davvero stuzzicante... :-)

    RispondiElimina
  8. Fantastico! Il mio ragazzo fa la stessa cosa :)
    Sicuramente questo agnello é bello saporito con le acciughe, mi piace!

    C'é un goloso Giveaway da me, passa se ti va di partecipare!! Buon week-end! :)

    RispondiElimina
  9. Ehmmmmm a casa mia invece funziona che io dormo. Alle cinque sento un baccano terribile. Mi sveglio ed è lui che esce per andare a correre. Sole, pioggia, vento o neve.... e la scena è sempre la stessa con me che mi giro dall'altra parte nel letto e tento di riaddormentarmi dicendo "ma tu sei matto!"
    Quasi quasi mi alzo e cucino il tuo agnello :-))

    RispondiElimina
  10. Buono, le alici gli danno quel tocco in più.

    RispondiElimina
  11. devo dire un modo diverso per portare l'agnello a tavola

    RispondiElimina
  12. Sembra un po' come me tuo marito... tante buone intenzioni con la palestra ma alla prova del nove finisce che trovo sempre qualche scusa per non cominciare mai.
    Uhmmm... gustosa la tua ricetta.

    RispondiElimina