Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 2 giugno 2011

"Baba ghannouj" - crema di melanzane e thaina

Oggi per me è una giornata mediorientale. Stasera balleremo per la cena di beneficenza di Monica.
Per entrare un po' nello spirito della serata ho preparato il Baba Ghannouj: la crema di melanzane mediorientale per cui vado matta. Ho letto che il nome significa "mio padre è viziato". Carino, divertente... e azzeccatissimo! Ho sempre ammirato il modo che ha la lingua araba di descrivere le cose. Ha sempre un tocco di poesia.
L'altro termine che forse non tutti conoscono è thaina. La thaina è una crema ottenuta dai semi di sesamo tostati. Si trova nei negozi mediorientali. Somiglia vagamente al burro d'arachidi, è solo un poco più liquida e tende a separarsi per cui va ben mescolata prima di utilizzarla. Diventa buonissima se mescolata al succo di limone.


Ma come si realizza questa crema?
Ci vogliono:
-2 melanzane
-1 o 2 spicchi d'aglio (dipende da quanto vi piace l'aglio)
-2 cucchiai di thaina
-succo di 1 limone
-sale
-olio d'oliva
-una sploverata di prezzemolo (facoltativo)
Bisogna innanzitutto lavare le melanzane, pungerle con la foerchetta e metterle in forno caldo per circa 45 minuti. In alternativa si possono anche cuocere al vapore. Quando le melanzane sono molli e raggrinzite si toglie la buccia e si schiacciano ben bene con una forchetta. Si aggiunge l'aglio tritato, la thaina, il succo di limone, il sale e un filo d'olio (ne basta pochissimo). Si amalgama il tutto, si decora con un po' di prezzemolo e si lascia riposare per qualche ora in frigorifero.

Sempre nei negozi mediorientali si trova ovviamente già fatta... pronta da togliere dalla latta e spalmare!

2 commenti:

  1. deliziosa...!mia sorella ha provato a rifarla e ce ne siamo innamorati..un bacio

    RispondiElimina
  2. Sono contenta che vi sia piaciuta! un bacio anche a voi

    RispondiElimina