Si è verificato un errore nel gadget

martedì 6 settembre 2011

uovo in camicia all'aceto balsamico insaporito al tartufo

Lo so. Questa non si può definire una ricetta.
Ma la voglio postare perchè per me rappresenta una conquista, una mia piccola battaglia vinta nei confronti dell'uovo. Già, perchè come ho già detto più volte io non sono una cuoca. E una delle tante cose che non avevo mai provato a fare era l'uovo in camicia.
In realtà questo è il mio terzo tentativo. Il primo era miseramente fallito lasciandomi per ben 8 anni con la convinzione che l'uovo in camicia fosse un'invenzione di grandi cuochi per far impazzire i comuni mortali. Un paio di mesi fa, parlando con una mia collega, mi viene la fissazione di volere imparare a farlo. Sfoglio un paio di manuali di cucina, me li studio e provo. Risultato perfetto. Procedimento estremamente facile. Chissà perchè la prima volta mi era uscito un disastro. La terza volta è la prova del nove. Mi esce di nuovo. Bene. Non è stato un caso.




1 uovo
aceto di vino
insalata
aceto balsamico aromatizzato al tartufo
sale

Mettere abbondante acqua in una piccola casseruola. Aggiungere un paio di cucchiai di aceto di vino e un po' di sale. Rompere l'uovo in una piccola ciotolina. Non appena l'acqua farà le prime bollicine che annunciano che sta ber bollire, avvivinare il più possibile la ciotolina contenente l'uovo all'acqua e versare. Immediatamente con un cucchiaio mescolare lentamente l'acqua per creare una sorta di mulinello al centro del quale si deve cercare di far rimanere l'uovo. Questa è la parte più difficile. Lasciar cuocre per qualche minuto (io 6 per mantenere il tuorlo morbido). Togliere l'uovo dall'acqua.
Condire l'insalata con olio e sale. Mettere qualche foglia sul piatto di portata.  Adagiarvi sopra l'uovo e aggiungere un po' di aceto aromatizzato al tartufo.
Semplice semplice, ma almeno non è il solito uovo sodo.

13 commenti:

  1. Mi hai fatto tornare in mente l'infanzia quando di tanto in tanto mangiavo l'uomo in camicia. Poi, chissà perché questo piatto è finito nel dimenticatoio e non è più arrivato nei nostri piatti.

    RispondiElimina
  2. non conoscevo affatto il balsamico al tartufo, per cui già per questo ti meriti un inchino eppoi l'uovo ti è venuto benissimo, io visto i miseri tentativi iniziali le uova le faccio solo o sode o al tegamino o in frittata, chissà magari un giorno ritenterò. un bacione grande

    RispondiElimina
  3. Io non ho mai nemmeno provato a farlo per la paura l'uovo in camicia!!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  4. La mia mamma è bravissima con le uova in camicia, io (che non le mangio) ho provato una volta sola il risultato è stato discreto e quindi devo riprovare, per la gioia del mio assaggiatore ufficiale che le adora, e proverò il tuo metodo!
    Ciao

    RispondiElimina
  5. ma che uovo in camicia super ben fatto!!é davvero carinissimo li nella sua insalata coperto di aceto! :) un abbraccio

    RispondiElimina
  6. mi piace l'uovo fatto cosi',hai visto che alla fine ti è venuto perfetto?complimenti:)

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Sono alcuni giorni che passo e che vorrei registarmi tra i tuoi lettori, ma non me li lascia vedere e registrarmi...ripasserò!!!

    RispondiElimina
  9. Grazie per essere passata a trovarmi!!Ma qui è pieno di belle ricettuzze!!!Ti aspetto al mio contest!Un bacione!

    RispondiElimina
  10. Non l'ho mai cucinato l'uovo in camicia! a te è riuscito benissimo, brava!!

    RispondiElimina
  11. io l'ho fatto una sola volta, e mi è piaciuto molto, chissà rifarlo ancora se viene bene?!

    RispondiElimina
  12. Ce l'ho fatta!!!!!!!!!!!!!! ora posso seguirti più agevolmente!!!!

    RispondiElimina
  13. Non faccio le uova in camicia da una vita e me ne hai fatto venir voglia...brava amica mia,un abbraccio.
    E prova il chutney,ne vale la pena.

    RispondiElimina