Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 31 ottobre 2011

pasticcio di cavolfiore al prosciutto: brutto ma buono

Ci sono delle cose che non mi piace mangiare.
Non che non mi piacciano, semplicemente non mi piace prepararle e non mi piace mangiarle.
Il cavolfiore è una di queste cose.
E' antipatico da comprare perchè è ingombrante, è antipatico da pulire con tutte quelle foglie e quella forma da cervello che ti lascia perplessa perchè non sai mai bene da che parte incominciare a lobotomizzarlo. Poi c'è l'odore. Quell'odore che ti rimane nelle narici e te lo senti addosso per ore. Però un paio di volte all'anno mi obbligo a farlo. Anche perchè una volta cotto, o mangiato crudo è delizioso.
Questa volta l'ho preparato sequendo una ricetta trovata sul cucchiaio d'argento. Devo ammettere che nonostante l'apparenza merita.


1 cavolfiore
2 etti di prosciutto cotto tagliato a dadini
2 uova
formaggio grattuggiato
pangrattato
burro
sale e pepe

Dividete le cime del cavolfiore e lessarle per circa 20 minuti. Nel frattempo cuocere le uova finchè saranno sode. Lasciarle intiepidire, sgusciarle e separare i tuorli dagli albumi. Tritare gli albumi e schiacciare con una forchetta i tuorli. In un pentolino fa sciogliere una noce di burro e unirvi due cucchiai di pangrattato. Togliere dal fuoco e versare sul cavolfiore ben scolato. Aggiungere le uova schiacciate, il prsciutto e 4 cucchiai di parmigiano. Regolare di sale, aggiungere del pepe e amalgamare bene il tutto. Versare in una pirogila, aggiungere una spruzzata di parmigiano in superficie e mettere in forno a 180° per 20 minuti.

p.s.: Non buttate le foglie di cavolo. Si possono usare per fare una passata... magari insaporita con dadini di prosciutto e parmigiano ;)

8 commenti:

  1. non conoscevo il possibile utilizzo delle foglie di cavolo; io da piccola ero come te, adesso mi piace molto di più e il suo odore non è più una costrizione. mi annoto anche questo tuo pasticcio. un bacione

    RispondiElimina
  2. Il mio fruttivendolo coltiva i cavoli che mi vende. Mi aveva assicurato che, proprio perchė naturali, durante la cottura puzzano meno. Sará suggestione, ma mi sembra che abbia ragione! :-)

    RispondiElimina
  3. Hai ragione cara... l'odore che emana per tutta la casa mentre cuoce è veramente terribile. Non riesco proprio a sopportarlo. Però, se si riesce a "sopravvivere" all'odore il gusto è molto buono.

    RispondiElimina
  4. Pure io li cucino poco per via dell'odore ma con delle fettine di limone nell'acqua dovrebbe migliorare.

    RispondiElimina
  5. oddio...a me piace tanto il cavolfiore e tutta la sua compagnia di broccoli, broccoletti, cimette e via discorrendo...però non avevo mai pensato alla forma a cervello e al taglio come lobotomizzazione!!!..gulp!
    Per la puzza hai ragione: immagina doverlo cuocere in 50 metri quadrati di casa con angolo cottura..però ecco aprendo tutto e facendo fare corrente, la cosa si supera abbastanza dignitosamente. Io sapevo che per limitare i danni bisogna cuocerlo semicoperto con una fetta di pane intrisa di aceto posta sul coperchio. Non ho mai provato per pigrizia e sì che quando è stagione i cavoli li cucino anche più volte in una settimana! Però li mangiamo all'agro oppure ripassati in padella con aglio olio e peperoncino...super classici insomma, invece
    questa tua versione non l'ho mai fatta ed è un peccato perchè deve essere buonissima! Ora che mi hai dato l'idea però rimedierò al più presto...con buona pace dei vicini (perchè in casa pure pure, ma vogliamo parlare della puzza di broccolo lessato che ristagna per le scale??)!!!

    RispondiElimina
  6. Anche io non lo compro spesso il cavolo ma mi piace da matti, anche solo cotto al vapore...oppure gratinato in forno con besciamella e parmigiano. Ma anche questa tua ricetta sembra interessante per cambiare un po ed e' assolutamente da provare!

    RispondiElimina
  7. Invece io il cavolfiore lo adoro letteralmente, quindi questa ricetta mi piace proprio!!!

    RispondiElimina
  8. buoni i cavolfiori e questa versione è molto appetitosa, ciao ^_^

    RispondiElimina