Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 13 ottobre 2011

mezze penne con crema al branzi e zafferano

Sono le 4 e 20 del mattino e non riesco più a dormire.
Ho un sonno tremendo, ma appena mi rimetto a letto mi viene l'ansia per cose che qui sul divano mi sembrano abbastanza risolvibili nelle prime ore della mattinata.
Mi sento stupida.
Sarà che ieri sera io e OrsoLupo siamo usciti per esteggiare la nostra nuova vita, sarà che forse ho mangiato un po' troppo e bevuto un bicchiere in più per cui mi sento ancora gonfia come un maiale e questo mi rende irritabile.
Fatto sta che sono sveglia. E per fortuna esiste internet per riempire il vuoto e il silenzio delle mie notti insonni.



















mezze penne rigate
1 patata di media grandezza
formaggio Branzi (tipico formaggio bergamasco) 
1/2 bustina di zafferano
1/2 bicchiere di latte

Pelare la patata, farla a pezzetti e metterla a bollire in poca acqua. Tgliare a dadini il Branzi (io ne ho usato una fettina alta più o meno un cm e mezzo). Quando la patata sarà morbida schiacciarla con i rebbi di una forchetta fino ad ottenere una purea omogenea. Aggiungere mezzo bicchiere di latte e il formaggio tagliato a dadini. Far sciogliere a fuoco basso. Aggiustare di sale, pepare e aggiungere mezza bustina di zafferano. Lasciar cuocere per un paio di minuti continuando a mescolare e poi togliere dal fuoco.
Far cuocere la pasta in acqua bollente. Un minutino prima della cottura al dente scolarla tenendo un po' di acqua di cottura (circa due o tre cucchiai). Finire la cottura facendo mantecare la pasta con la poca acqua di cottura rimasta e qualche cucchiaio di crema al Branzi. Servire calda.
p.s.: se la crema avanza si può conservare in un vasetto in frigorifero. E' buona anche per condire un petto di pollo alla griglia ;)

12 commenti:

  1. internet è una manna per le notti insonni :) Io non ne soffro molto, solo ogni tanto, ma quando succede se non ci fosse internet non so che farei!

    Questo formaggio Branzi non l'ho mai sentito, ma chiederò al fidanzato che viene da quelle terre lì :)

    RispondiElimina
  2. mmm che buoni!!assolutamente da provare!

    RispondiElimina
  3. Meno male che c'e internet. Io sono in giappone, arrivata oggi dopo una lunga giornata lavorativa, e sto cercando di restare sveglia per andare a nanna ad un orario giusto. Senza internet sarei crollata ore fa....
    Buona questa pasta...non conoscevo questo formaggio!!!

    RispondiElimina
  4. Che bella ricettina sfiziosa!!!

    RispondiElimina
  5. non conoscevo il branzi ma chissà che non iresca a trovarlo da qualche parte. Internet è un caro amico nelle notti insonni.baci

    RispondiElimina
  6. Se non fosse stata per la mangiata, al posto tuo me le sarei anche cucinate!!!! XD
    Non conosco questo formaggio, ma la ricetta sembra sfiziosissima!!!!
    Ti capisco, non riuscire a dormire è bruttissimo, a volte a me sale su un ansia comincio a pensare a tutte le preoccupazioni e faccio davvero fatica ad addormentarmi!

    RispondiElimina
  7. Vedere questo piatto a quest'ora mi fa svenire...Abbinamento splendido, da provare!
    simo

    RispondiElimina
  8. Non conosco il Branzi ma questo piatto ha un aspetto molto delicato!

    RispondiElimina
  9. ciao, piacere di conoscere te, OrsoLupo e il gatto che non fa le fusa (come è possibile? gatto indifferente?) :) anch'io nn conosco il Branzi, ma l'aspetto del piatto è molto invitante :)

    RispondiElimina
  10. E dove hai scovato questo formaggio (il Branzi)? L'hai cercato di mattina presto su Internet?!
    Sono così appetitose queste penne, che mi sta tornando fame.

    RispondiElimina
  11. grazie ragazze
    ilaria: ahahahahaaah, conoscere il branzi e il taleggio è un piccolo vantaggio dell'essere bergamasca ;)
    Acky: piacere mio :)

    RispondiElimina
  12. Mi dispiace che tu abbia delle preoccupazioni che ti lasciano sveglia, ma sono certa che tutto si sistemerà. Del resto c'è sempre una soluzione a tutto!
    Adoro il taleggio, ma non conosco il branzi! E me ne dispiaccio molto! :)
    ciao

    RispondiElimina