Si è verificato un errore nel gadget

sabato 10 dicembre 2011

clafoutis salato ai fiori di zucca

Milano in questi giorni sembra una città diversa avvolta in un'atmosfera quasi postatomica.
Non ci sono le macchine. La gente si muove con i mezzi... ma moltio decidono di non muoversi.
Non sembra nemmeno dicembre perchè la temperatura è mite.
Prendere un caffè seduti in corso Buenos Aires e non sentire rumore è strano. 
Attraversare senza dover fare slalom è stranissimo.
Fare shopping è possibile dal momento che non c'è la ressa del tipico sabato pomeriggio.
Certo fare la spesa senza macchina è un gran casino, ma una volta ogni tanto questi blocchi forzati del traffico servono per riscoprire il piacere della vita vissuta in modo lento. Mmm... questa è l'ennesima bugia che dico a me stessa.
Odio i we senza macchina. Non uso mai la macchina, ma sapere che non la posso usare mi infastidisce. Vivo questa cosa come una limitazione alla mia libertà. Forse sono fatta tutta sbagliata, o forse gli sbagliati sono quelli che si ostinano a usare la macchina per fare 10 minuti di tragitto e 30 minuti di ricerca del parcheggio ogni santo giorno per andare al lavoro. E fateveli 'sti due passi a piedi!!!



4 uova
300cc di latte
100cc di panna liquida
2 cucchiai di farina
3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
10 fiori di zucca
sale
pepe

Pulire i fiori di zucca e privarli del pistillo.
Sbattere le uova con la panna, il latte e la farina. Aggiungere due cucchiai di parmigiano.
Regolare di sale e pepare. Versare il composto in una teglia unta con un po' di burro (la teglia deve essere abbastanza bella per poter essere portata in tavola).
Distribuire sulla superficie i fiori di zucca disponendoli a raggiera. Distribuire l'ultimo cucchiaio di parmigiano.
Mettere in forno a 200° per circa 40 minuti.
Servire tiepido.



2 commenti:

  1. Gli introvabili fiori di zucca...ci credi che non li trovo da nessuna parte? Mi sa che faccio prima a chiedere al vicino con l'orto di tenermene da parte qualcuno!

    RispondiElimina