Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 29 dicembre 2011

crescente al prosciutto crudo

Il post di oggi mi riempie di orgoglio. 
La prima volta che avevo provato a fare una crescente era stato un disastro. 
Era pesante e sapeva troppo di lievito. 
Dopo qualche settimana ci ho riprovato e questa volta sono rimasta soddisfatta del risultato.
Se volete provare a rifarla seguite questa ricetta delle sorelle Simili e se avete qualche soldino da spendere comprate il libro perchè saranno soldi spesi molto molto bene!


500g di farina 0
250 g di acqua
25 g lievito di birra
150g di prosciutto crudo tritato grossolanamente (io ho abbondato un po')
50 g di strutto
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di zucchero

Fare una fontna e amalgamare velocemente tutti gli ingredienti senza battere. Formare una palla e far lievitare per 60 minuti coprendo l'impasto con un panno umido. Trascorsi i 60 minuti stendere la pasta con un mattarello torandola fino a 1 cm e mezzo di spessore.
Metterla su una teglia, con una lametta tracciare delle losanghe sulla superficie e pizzicare tutto il comtorno.
Lasciare lievitare fino a raddoppiare il volume.
Cuocere in forno preriscaldato a 210° per 40 minuti.

Mangiata tiepida o riscaldata in un fornetto è irresistibile!!!

mercoledì 21 dicembre 2011

salame di cioccolato

E' da quasi una settimana che sono senza macchina fotografica.
La macchina che si solito uso non è mia, ma del mio OrsoLupo che gentilmente me la presta.
Ma durante le vacanze di natale ha deciso di prestarla ad altri.
Se tutto va bene tornerà a casina solo dopo l'epifania. Va bhe... per fortuna ho alcune foto scattate qualche tempo fa. Quella di oggi è la prima ricetta da archivio.


150 g di Oro Saiwa
100 g di zucchero
100 g di burro a temperatura ambiente
1 uovo
70 g di cacao in polvere
1 cucchiaio di rum (facoltativo)

Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema soffice. Incorporare l'uovo e aggiungere il cacao. Mescolare finchè non si ottiene un composto omogeneo.
Sbriciolare grossolanamente i biscotti con le mani o passandoci sopra il mattarello e aggiungerli al composto. Mescolare e aggiungere un cucchiaio di rum.
Bagnare un pezzo di carta forno. Strizzarla bene e stenderla sul piano di lavoro. Versare il composto sulla carta forno cercando di dargli la forma allungata di un salame. Arrotolare nella carta forno e chiudere a caramella cercando di stringere il più possibile.
Lasciare riposare in frigorifero per qualche ora.

martedì 13 dicembre 2011

strudel salato ai peperoni, melanzane e provola

Vorrei avere molte cose da raccontare, ma in questo periodo la mia vita è abbastanza piatta.
Molto lavoro, molta stanchezza, qualche soddisfazione e qualche amarezza.
Insomma. Tutto procede normalmente.
Forse è colpa mia. Forse dovrei aggrapparmi alle piccole cose e farle diventare grandi.
Però non riesco. Sono in fase loop.
Avrei bisogno che qualcuno desse una gomitata al mio cervello. Succederà. Con calma ma succederà.


1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
1 melanzana
1 peperone
1 spicchio d'aglio
1 manciata abbondante di provola tagliata a dadini
origano
olio
sale

Lavare la melanzana e tagliarla a dadini. Pulire e tagliare a pezzetti anche il peperone.
In una padella larga far scaldare un po' di olio e unirvi uno spicchio d'aglio.
Aggiungere le verdure tagliate. Salare e aggiungere un po' di origano. Portare a cottura a fuoco basso.
Appena le verdure saranno cotte toglierle dalla pentola e metterle a raffreddare in un piatto.
Sroltolare la pasta sfoglia e disporla in modo che la parte più lunga diventoi la base.
Con l'aiuto di un paio di forbici praticare dei tagli su entrambi i lati.
Mettere le verdure al centro della sfoglia. Distribuirvi sopra la provola a dadini. (vedi figura sotto)
Chiudere la sfoglia incrociando i lembi tagliati


Mettere in forno a 180° finchè la sfoglia diventerà dorata.
Servire calda o tiepida.



sabato 10 dicembre 2011

clafoutis salato ai fiori di zucca

Milano in questi giorni sembra una città diversa avvolta in un'atmosfera quasi postatomica.
Non ci sono le macchine. La gente si muove con i mezzi... ma moltio decidono di non muoversi.
Non sembra nemmeno dicembre perchè la temperatura è mite.
Prendere un caffè seduti in corso Buenos Aires e non sentire rumore è strano. 
Attraversare senza dover fare slalom è stranissimo.
Fare shopping è possibile dal momento che non c'è la ressa del tipico sabato pomeriggio.
Certo fare la spesa senza macchina è un gran casino, ma una volta ogni tanto questi blocchi forzati del traffico servono per riscoprire il piacere della vita vissuta in modo lento. Mmm... questa è l'ennesima bugia che dico a me stessa.
Odio i we senza macchina. Non uso mai la macchina, ma sapere che non la posso usare mi infastidisce. Vivo questa cosa come una limitazione alla mia libertà. Forse sono fatta tutta sbagliata, o forse gli sbagliati sono quelli che si ostinano a usare la macchina per fare 10 minuti di tragitto e 30 minuti di ricerca del parcheggio ogni santo giorno per andare al lavoro. E fateveli 'sti due passi a piedi!!!



4 uova
300cc di latte
100cc di panna liquida
2 cucchiai di farina
3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
10 fiori di zucca
sale
pepe

Pulire i fiori di zucca e privarli del pistillo.
Sbattere le uova con la panna, il latte e la farina. Aggiungere due cucchiai di parmigiano.
Regolare di sale e pepare. Versare il composto in una teglia unta con un po' di burro (la teglia deve essere abbastanza bella per poter essere portata in tavola).
Distribuire sulla superficie i fiori di zucca disponendoli a raggiera. Distribuire l'ultimo cucchiaio di parmigiano.
Mettere in forno a 200° per circa 40 minuti.
Servire tiepido.



mercoledì 7 dicembre 2011

torta integrale di banane

Oggi è stato uno di quei giorni in cui ho assaporato ogni momento.
Il motivo è semplice, avrei dovuto lavorare, ma i miei capi hanno deciso di darci una giornata di tregua e di regalarci un Sant'Ambrogio a casa.
Certo domani alle 9.30 siamo di nuovo in ufficio, ma ci si deve sapere accontentare.
E poi le vacanze di natale in fondo sono vicine. Troppo vicine dal momento che non ho ancora cominciato a pensare ai regali!


4 uova
200 g di zucchero
200 g di farina integrale
50 g di farina OO
1/2 bicchiere di latte
3/4 di bicchiere di olio
1 bustina di lievito
2 banane ben mature (perfette se fuori sono ormai marroni)
scaglie di cocco per guarnire

Dividere i tuorli dagli albumi. Lavorare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema dal colore chiaro. Setacciare le due farine e il lievito e aggiungerle poco alla volta al composto. Aggiungere il latte e l'olio. Mescolare bene.
Schiacciare le banane con la forchetta fino ad ottenere una purea. Aggiungere la purea al composto e mescolare.
Montare gli albumi a neve ben ferma e aggiungerli al composto incorporandoli con un cucchiaio di legno con un movimento dal basso verso l'alto.
Mettere in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti.
Decorare con un po' di cocco.







domenica 4 dicembre 2011

involtini di wurstel e ringraziamento ad Anna di ultimissime dal forno

Che settimana infernale! Non solo durante la settimana non ho avuto un attimo di respiro, ma venerdì pomeriggio mi è stato annunciato che avrei dovuto lavorare durante il we e che dovrò mettere una pietra sopra al tanto agognato ponte.
Ma una piccola piacevole sorpresa l'ho avuta. Grazie Anna di http://ultimissimedalforno.blogspot.com/
per avermi "invitato"... appena avrò un attimo di tempo giocherò anche io :)

Oggi voglio postare una ricetta non ricetta... della serie "le piccole idee che ti salvano la serata".
E' una ricetta vista in varie varianti. Di mio c'è l'aggiunta della patata schiacciata insaporita dalla senape e i wuster che sono un po' speciali perchè non sono quelli della grande distribuzione.


1 wurstel grande  a persona
fontina (due fettine)
3 fette sottili di pancetta affumicata
1 patata (sempre a persona)
1 cucchiaino di senape (io Maillè... maionese mischiata a senape)

Far bollire una patata.
Tagliare per il lungo il wurstel, riempirlo con la fontina, avvolgerlo con le fette di pancetta affumicata. Far rosolare in una padella antiaderente senza l'aggiunta di grassi e sale.
Appena la patata sarà cotta, pelarla e schiacciarla con una forchetta (in modo grossolano, aggiungere il sale, un cucchiaino di senape, mischiare. Adagiarci sopra il wurstel. Servire caldo con una buona birra fredda!